Cuntinuvandu a navigazione nant'à stu situ, accetti l'utilizazione di cookies per megliurà a to sperienza utilizatore
A prisentazione
U prugettu Compru in Corsu

U prugettu "Compru in Corsu" hè natu d'una custatazione simplice :

A nostra povera lingua si ne more è s'è no ùn femu nunda ùn esisterà più da quì à pocu !​

 

U custatu

A medità di e lingue parlate oghje in u mondu anu da smarisce nanz'à a fine di u seculu è per l'UNESCO a lingua corsa face parte di e lingue in perìculu. Sì i Corsi dicenu esse attaccati à a so lingua (90% volenu vede sbuccià una sucetà bislingua), pare chì nunda possi parà a so trafalata (a trasmissione familiale tocca 3% solu di i Corsi, d'appressu à un'inchiesta di a Cullettività territuriale di Corsica).

 

Cumu si ponu scambià e cose ?

Sì a salvezza d'una lingua deve passà pè a scola, a famiglia è i media, deve falla dinù per l'ecunumia. Oghje, a pupulazione cursòfuna ùn hà micca un zòcculu cummunu, ùn hà micca cuscenza ch'ella custituisce una cummunità unita da a so lingua è dunque da un'identità cummuna. Dà à i cursòfuni un arnese chì li permette di sulidarizassi è d'avanzà inseme : hè unu di l'oghjettivi di a rete « Compru in Corsu ». Cumu fà nasce sta cuscenza cullettiva ? À traversu un'offerta fundita nant'à e relazione cummerciale.

 

Cumu utilizà l'ecunumia per incuragisce a diffusione è l'adopru di a lingua corsa ?

L'idea hè d'appughjassi nant'à l'idea semplice d'offerta è di dumanda.
Esiste un bisognu è una brama di lingua corsa in a sucetà corsa.
Ci vole à prupone à i Corsi un'offerta capace di risponde à e so attese. Sta dimarchja hè necessaria è benefizierà senza dubbitu à tutti i prufessiunali cursòfuni di l'isula.


« Compru in Corsu » sustenerà ecunumicamente, à traversu una dimarchja di prumuzione è di messa in valore, i cummerci, intraprese o prufessione liberale chì facenu a scelta di a lingua corsa (usu in a so attività, persunale e signaletica bislingua...).
U prugettu ferà di sta caratteristica un criteriu di selezzione per u cunsumatore corsu in brama di bislinguisimu.


Cusì, l'intraprese cursòfune puderanu vince parte di mercati nant'à i nò-cursòfuni : a lingua corsa ùn hè più simpliciamente una cumpetenza individuale, diventa un vettore di sviluppu ecunomicu.
Hè dinù cusì chì a lingua corsa diventerà « lingua di u pane ».

• U cliente averà à a so dispusizione un catalogu precisu, in detagli, è messu à ghjornu di tutte l'intraprese, cummerci, associ o prufessione liberale cursòfuni o chì facenu a prumuzione di a lingua corsa. Hè quì un serviziu novu è mai vistu chì risponde à un bisognu.

• U prufessiunale riferenzatu in stu catalogu viderà a so attività messa in lume, benefizierà d'una visibilità  più bona, d'una publicità impurtante è si ferà rimarcà di pettu à l'altri cummerci nò-cursòfuni, è puderà cusì vince parte di marcati supplementarii è sviluppà più in furia a so attività ecunomica.

• Infine, st'emulazione hè ghjuvèvule à a pratica è à a demucratizazione di a lingua corsa, chì diventa una carta maestra nant'à u pianu ecunomicu è criteriu di qualità in a scelta d'una prestazione. Per a prima volta, si trova à u centru di e preocupazione : ùn hè più solu a « lingua di u core », ma diventa « lingua di u pane », ciò chì era u casu solu di u francese sin'à avà.

• Altru elementu à piglià in cunsiderazione : u fattu di parlà corsu diventa un criteriu di selezzione à u mumentu di piglià un impiegatu novu. Forse chì à cumpetenze uguale, u patrone serà cunvintu di sceglie un cursòfunu. A lingua corsa diventa una carta maestra per truvà un impiegu ! Fà a dimustrazione à i giovani è à i so genitori chì u corsu hè una carta maestra per a so inserzione prufessiunale, è li derà a voglia di leghje, d'amparà è di parlà.